logo
Il progetto punta a creare un network delle guide turistiche pugliesi e degli esperti del territorio, un portale che funga da luogo di incontro con i visitatori, in cui i ciceroni e gli esperti di Puglia possano raccontarsi e proporre le proprie escursioni ed essere facilmente rintracciabili da chi vorrà sceglierli.
Ultimi post
+39 3519013733
info@letsgoguides.com
FOLLOW US:
+39 3519013733
Top
 

blog

16 Mag

Vacanza alle Isole Tremiti, il paradiso sospeso tra miti e leggende

È facile capire perché sono tanto amate: le Isole Tremiti, o Diomedée, sono un paradiso selvaggio, costituito da coste sassose e grotte di mille colori.L’arcipelago, situato nel mare Adriatico, si trova a 22 km a nord del promontorio del Gargano ed è formato da:San Nicola, in cui si trovano i principali monumenti delle isole; San Domino, l’isola più grande e abitata, dove sorge la spiaggia sabbiosa; Capraia, disabitata; Pianosa, un pianoro roccioso anch'esso disabitato; il Cretaccio, un grande scoglio argilloso poco distante da San Domino e San Nicola; La...

13 Mag

Cosa mangiare in Valle d’Itria

La Valle d’Itria è un magnifico pezzo di Puglia che si trova a cavallo tra la parte meridionale delle Murge e le province di Brindisi e Taranto.Sicuramente conoscerete uno dei suoi simboli più celebri: il trullo, la tipica abitazione in pietra a forma di cono. Attualmente questa zona è una delle più frequentate di tutta Italia da turisti e viaggiatori. Perché? I motivi sono moltissimi, basti pensare ai centri storici dal cuore ingarbugliato, fatto di stradine strette e vicoli ciechi, in cui irrompe prepotentemente il Barocco; i grandi agglomerati di...

9 Mag

Trekking in Puglia: la Riserva Naturale di Torre Guaceto

Un ambiente naturale da sogno, sopravvissuto negli anni e incorniciato da ulivi secolari. La Riserva Naturale di Torre Guaceto è il luogo perfetto per fare trekking in Puglia. È situata sulla Costa Adriatica dell’Alto Salento, a pochi km da Carovigno e San Vito dei Normanni. Le sue meravigliose acque sono state premiate con la Bandiera Blu nel 2007, 2016, 2017 e 2018. Durante tutto l’anno è possibile svolgere attività sportive come trekking, ciclo trekking e seawatching.LE ORIGINI DELLA RISERVACorreva l’anno 1991 quando il WWF Italia, su incarico del Ministero della...

6 Mag

Alla scoperta di Bari Vecchia

Bari ha un cuore antico e pulsante: si tratta del suo centro storico, il Quartiere di San Nicola, conosciuto anche come Bari Vecchia.Se non volete perdere il vero volto popolare della città, dovete assolutamente percorrere i suoi vicoli, facendovi accogliere dalla sua gente e da sapori e profumi indimenticabili.La scagliozza, ad esempio, è il benvenuto che potrete regalarvi una volta arrivati nel quartiere. Si tratta del tipico street food di Bari Vecchia: una polenta fritta alla barese, molto croccante e gustosa. Non preoccupatevi di cercarla, vi sarà sicuramente proposta da...

2 Mag

Trekking in Puglia: Salina dei Monaci e Torre Colimena

Cercate un luogo in cui fare trekking in Puglia? La Salina dei Monaci e le Dune di Torre Colimena costituiscono lo scenario perfetto dove camminare immersi nella natura, fuori da ogni logica di turismo di massa. Arbusti, macchia mediterranea, ponticelli rudimentali e sentieri unici: la Riserva Naturale è pronta ad accogliervi!Istituita nel 2000, è stata inserita nelle aree protette italiane solo nel 2010. Si estende su una superficie di oltre 1000 ettari e comprende i Boschi Cuturi e Rosa marina, le dune di Torre Colimena, la Palude e le Dune...

29 Apr

Torre Pozzelle, una delle più belle spiagge pugliesi

Cinque calette di sabbia abbracciano un’antica torre aragonese che guarda acque limpidissime: Torre Pozzelle è un’area di incontaminata bellezza situata sul litorale ostunese.Il nome della località deriva dall’omonima torre di avvistamento risalente al Cinquecento.  Qui il mare è azzurro e incontaminato, le scogliere sono basse e lo scenario è quello tipico della macchia mediterranea. Se amate la natura, il nuoto e lo snorkeling, Torre Pozzelle è il luogo giusto per voi.Dove si trova Torre PozzelleIl litorale ostunese è uno dei più apprezzati della Puglia da viaggiatori provenienti da...

26 Apr

Visitare la Grecìa Salentina

Avete mai sentito parlare della Grecìa Salentina? Si tratta di un’isola linguistica, situata nella Puglia meridionale e costituita originariamente da nove comuni, in cui si parla un dialetto neo-greco conosciuto come griko.I COMUNI DELLA GRECIAL’area dell’attuale Grecìa Salentina è il residuo di una presenza ellenica più vasta, che andava dallo Ionio all’Adriatico.A partire dal 1990, l’originario gruppo di comuni ha accolto in sé ulteriori centri abitati, il cui numero è salito così a 12. Fanno parte dell’area Calimera, Carpignano Salentino, Castrignano de’ Greci, Corigliano d’Otranto, Cutrofiano, Martano, Martignano, Melpignano,...

23 Apr

Tour messapico in provincia di Brindisi

Avendo alle spalle una storia antichissima, la Puglia ha visto l'avvicendarsi di diversi popoli che hanno fatto di quest'area il loro fulcro commerciale e culturale. Uno di questi fu quello dei Messapi, i quali si stanziarono tra la Murgia Meridionale e il Salento, approfittando della particolare posizione strategica della regione.La provincia di Brindisi è ricca di reperti, a partire dai quali è possibile strutturare un vero e proprio tour messapico utile a conoscere più da vicino i nostri antenati.Chi erano i messapiI Messapi furono una delle prime popolazioni ad abitare il...

18 Apr

Non c’è Pasqua senza Pupu cu l’ovu

La cucina pugliese si caratterizza per il grande utilizzo di materie prime, sia di terra che di mare. Le ricette variano da provincia a provincia, talvolta anche tra città molto vicine, con preparazioni che preferiscono la verdura e il pesce durante le stagioni della primavera e dell’estate e i legumi e la pasta nei periodi dell’anno più freddi.Una delle costanti gastronomiche (in diverse zone della Puglia e oltre) sembra essere una ricetta tradizionalmente pasquale, chiamata in tantissime località “Lu pupu cu l’Ovu”, un dolce dal sapore simile a quello della...

15 Apr

Il vino brindisino tra tradizione e gusto

Le tavole pugliesi possono contare su moltissimi pezzi forti, uno di questi è sicuramente il vino brindisino. Brindisi vanta infatti tre Indicazioni Geografiche Tipiche (IGT) cioè il Puglia, il Salento e il Valle D’itria, più sei Denominazioni di Origine Controllata (DOP). Quest'ultimo riconoscimento viene riservato ai vini che rispondono a condizioni e requisiti stabiliti dalle norme di produzione.UN VINO DALLE RADICI ANTICHELa viticoltura brindisina ha origini antichissime: le prime produzioni risalirebbero addirittura alla civiltà micenea. La tradizione fu tramandata poi nei secoli grazie ai greci e i romani. Proprio durante...