logo
Il progetto punta a creare un network delle guide turistiche pugliesi e degli esperti del territorio, un portale che funga da luogo di incontro con i visitatori, in cui i ciceroni e gli esperti di Puglia possano raccontarsi e proporre le proprie escursioni ed essere facilmente rintracciabili da chi vorrà sceglierli.
Ultimi post
+39 3519013733
info@letsgoguides.com
FOLLOW US:
+39 3519013733
Top
 

Cosa vedere a Gallipoli

3 Giu

Cosa vedere a Gallipoli

Conosciuta come Perla dello Ionio, Gallipoli si trova in provincia di Lecce, lungo la costa occidentale del Salento. La città è divisa in due zone distinte: il centro storico e il borgo nuovo. A ovest di Gallipoli sorgono l’Isola del Campo e di Sant’Andrea.

Abitata sin dal Neolitico, di cui sono rimasti chiari segni archeologici, la città ha una storia fitta di eventi: il suo stemma, composto dall’immagine di un gallo con la corona e la scritta “fideliter excubat” (vigila fedelmente), fa riferimento a una leggenda che ha per protagonista il presunto fondatore della città di Lecce e Gallipoli, cioè Idomeneo di Creta.

Alcuni studiosi pensano invece che la città tragga origine dai pescatori provenienti dalla vicina Alezio, i quali cercavano riparo a poca distanza dal mare. 

Uno degli elementi distintivi della città è rappresentato sicuramente dal Barocco. Durante il XVII secolo, il movimento artistico si diffuse nella città ionica. Oggi è testimoniato dalla presenza di numerosi edifici religiosi e civili ricchi di decorazioni floreali esasperate e stravaganti.

COSA VEDERE A GALLIPOLI

Il centro storico e le chiese

L’antico borgo è ancora oggi abitato da molte famiglie del luogo: è affascinante e vivo, soprattutto durante le festività. Al suo interno, è interessante visitare la Cattedrale di Sant’Agata, recentemente ristrutturata, e la Fontana Greca, risalente al XVI secolo, posta all’inizio del ponte in muratura che collega il borgo nuovo con quello antico.

Da non perdere è anche la Chiesa di San Francesco d’Assisi, dove è custodita la statua del “cattivo ladrone”, nell’altare della crocifissione, definita da Gabriele D’annunzio “di orrida bellezza”, per l’estrema verosimiglianza del soggetto. Il nucleo più antico della chiesa risale al XIII secolo, anche se la struttura è stata più volte rimaneggiata nel corso del Seicento e del Settecento.

La chiesa di Santa Maria della Purità è situata nel centro storico di fronte alla spiaggia del seno della Purità. Fu edificata tra il 1662 e il 1665 per volere della confraternita dei Bastasi, ovvero degli scaricatori di porto.

Architetture civili e Castello Aragonese

Se le architetture religiose presenti a Gallipoli sono degne di interesse artistico e storico, altrettanto lo sono quelle civili, come i Palazzi Pirelli, Assanti-Aragona, Briganti, D’Ospina e tanti altri.

Il Castello aragonese di Gallipoli sorse nel XIII secolo e subì radicali modifiche nel periodo angioino e aragonese. Possiede grandi sale con volte a botte e a crociera, cunicoli e una cinta muraria fatta costruire a partire dal XIV secolo.

Il Museo Civico Emanuele Barba Museo è invece l’occasione per entrare in contatto con reperti archeologici e fossili di altissimo valore ed è anche sede di mostre storiche e artistiche.

Le spiagge

Non ultime per importanza nella lista delle cose vedere a Gallipoli, ovviamente, sono le fantastiche spiagge.

Tradizionalmente la spiaggia dei gallipolini è quella della Purità, nel centro storico. Sono molto apprezzate anche Rivabella, Lido Conchiglie, la Baia Verde (ideale anche per il post-mare, grazie ai suoi numerosi locali) e il Parco Naturale di Punta Pizzo.

Una curiosità: attraversato il ponte che collega la città vecchia alla terraferma, troviamo sulla destra l’icona della modernità gallipolina: il “Palazzo di vetro”, chiamato più comunemente grattacielo per i suoi quattordici piani. Nel tempo, è stato accettato dagli abitant come elemento di connotazione distintivo della città; inoltre il panorama che si apre agli occhi del visitatore dai suoi piani alti è indubbiamente suggestivo.  

Blog Blog

Leave a Reply: