logo
Il progetto punta a creare un network delle guide turistiche pugliesi e degli esperti del territorio, un portale che funga da luogo di incontro con i visitatori, in cui i ciceroni e gli esperti di Puglia possano raccontarsi e proporre le proprie escursioni ed essere facilmente rintracciabili da chi vorrà sceglierli.
Ultimi post
+39 3519013733
info@letsgoguides.com
FOLLOW US:
+39 3519013733
Top
 

Il Santuario di Montevergine e il Giardino dei Monumenti Megalitici d’Italia

20 Mag

Il Santuario di Montevergine e il Giardino dei Monumenti Megalitici d’Italia

Se viaggiare significa scoprire i tesori più nascosti di un territorio, allora non potete perdere questi due gioielli a pochi km da Otranto e immersi nella natura.

IL GIARDINO DEI MONUMENTI MEGALITICI D’ITALIA

A Giurdignano, antenati di pietra raccontano storie del passato: sono i menhir e i dolmen, gli antichi monumenti megalitici che fanno capolino tra ulivi e viti.

Arrivati in questa zona, lo spettacolo che vi si offrirà davanti agli occhi sarà davvero incredibile: imponenti costruzioni spuntano tra le case, le piazze e i campi riportando il visitatore indietro nel tempo.

I dolmen sono costituiti da due o più lastre di pietra verticali e una grande lastra orizzontale. Secondo alcuni esperti, queste costruzioni venivano usate come altari pagani; altri invece li interpretano come camere di sepoltura.

I menhir invece (circa 20 disseminati tra le campagne e il borgo) sono dei monoliti verticali, conficcati nella pietra. Presentano una base quadrangolare e la faccia larga. Scolpiti nel neolitico, questi monumenti potrebbero aver avuto funzione di culto del sole, di rito propiziatorio per la fecondità, di confine territoriale o di indicazione stradale.

Alle porte di Giurdignano, svetta il maestoso Menhir di San Paolo, il cui nome deriva dalla sottostante grotta di origine bizantina dedicata al Santo e decorata da affreschi di Maria e degli apostoli Pietro e Paolo. Proseguendo da Piazza Municipio verso via Borgo, si possono invece ammirare i menhir gemelli.

IL SANTUARIO DI MARIA SANTISSIMA DI MONTEVERGINE

Situato a Palmariggi, il Santuario custodisce l’antica cripta bizantina dove fu ritrovato il prezioso affresco della Madonna. È immerso nella vegetazione e la sua costruzione risale al 1595.

Leggenda vuole che un pastorello di Palmariggi trovasse casualmente la cripta ipogea di origini bizantine nelle campagne, guidato dalla Madonna. Oggi l’antico affresco cinquecentesco raffigurante la Vergine è custodito nella cripta, mentre sull’altare del Santuario viene conservata una tela della Madonna delle Grazie.

Di fronte al santuario si trova anche un obelisco che riporta in cima la statua della Madonna alta 5 metri e un tempo ridotta in 452 pezzi da un fulmine. In occasione del Giubileo del 2000 è stata ricomposta e restituita all’adorazione dei fedeli.

Blog Blog

Leave a Reply: