logo
Il progetto punta a creare un network delle guide turistiche pugliesi e degli esperti del territorio, un portale che funga da luogo di incontro con i visitatori, in cui i ciceroni e gli esperti di Puglia possano raccontarsi e proporre le proprie escursioni ed essere facilmente rintracciabili da chi vorrà sceglierli.
Ultimi post
+39 3519013733
info@letsgoguides.com
FOLLOW US:
+39 3519013733
Top
 

Susumaniello Puglia: storia, caratteristiche e curiosità

24 Giu

Susumaniello Puglia: storia, caratteristiche e curiosità

Il Susumaniello Puglia è un vitigno autoctono della nostra Regione. Si tratta di una vigna antica, con probabili origini dalmate, che rientra nel disciplinare Doc per la produzione dei vini Brindisi Doc (max.30%), Ostuni Doc Ottavianello (Max.15%).

Dal Susumaniello si ricava un vino dal colore rosso rubino e dai riflessi violacei, con un un profumo intenso e fine.

IL NOME E LA STORIA

Il nome Susumaniello deriva dalla caratteristica principale di questo vitigno. È infatti particolarmente produttivo, soprattutto nei suoi primi 10-15 anni di vita, tanto da essere definito popolarmente azzeccatissimo, o carico come un somarello.

Oggi è diffuso prevalentemente nel brindisino e nelle zone vitivinicole intorno a Ostuni e Fasano e avrebbe una storia simile al Primitivo. Alcuni studiosi ritengono che possa essere figlio del Sangiovese.

Nuovi impianti si possono trovare nella zona dell’Alto Salento, a testimonianza della fiducia che i nuovi vignaioli riversano verso la difesa e valorizzazione del proprio territorio anche attraverso i vitigni autoctoni più storici.

LA PIANTA

Il Susumaniello è conosciuto anche con i sinonimi di Somarello nero, Sumariello nero, Zuzomaniello, Cozzomaniello, Zingariello (testimonianza delle sue origini Dalmate), Grismaniello e Lacrima di Puglia.

La pianta trova la sua giusta dimensione se allevata ad alberello e ha una buona tolleranza alle malattie crittogamiche.

Il grappolo è di media grandezza e ha un acino medio; la foglia è media, pentagonale, quinquelobata.

La buccia presenta un colore nero-bluastro, è pruinosa, molto spessa e di media consistenza. La piena maturazione e la vendemmia di solito vengono effettuate dopo la seconda decade di settembre.

DENOMINAZIONI VERIFICATE

  • Brindisi DOC
  • Squinzano DOC
  • Daunia IGT
  • Murgia IGT
  • Puglia IGT
  • Salento IGT
  • Tarantino IGT
  • Valle d’Itria IGT

CARATTERISTICHE

Al palato, il Susumaniello appare fresco, fruttato, erbaceo e tannico.

ABBINAMENTI GUSTOSI

Servito alla temperatura di 16°, si presenta secco e morbido. È un ottimo compagno di primi piatti saporiti, di carni alla griglia e formaggi di media stagionatura come il Caciocavallo podolico (magari servito con del pane di Altamura Dop.)

E allora…cin cin!

Blog Blog

Leave a Reply: