logo
Il progetto punta a creare un network delle guide turistiche pugliesi e degli esperti del territorio, un portale che funga da luogo di incontro con i visitatori, in cui i ciceroni e gli esperti di Puglia possano raccontarsi e proporre le proprie escursioni ed essere facilmente rintracciabili da chi vorrà sceglierli.
Ultimi post
+39 3519013733
info@letsgoguides.com
FOLLOW US:
+39 3519013733
Top
 

Una giornata all’aria aperta in Salento, La Cutura

8 Apr

Una giornata all’aria aperta in Salento, La Cutura

Lo sapevate? Gli spazi ricchi di alberi e piante migliorano il nostro rendimento cerebrale e, in generale, la qualità della vita. Stare all’aria aperta cambia l’espressione fisica del nostro corpo e costituisce il migliore anti-stress possibile. Se vi state chiedendo dove passare una giornata all’aria aperta in Salento, La Cutura potrebbe essere il paradiso terrestre che cercate.

UN’OASI DI DIVERSITÀ

Oggi la Cutura è un giardino botanico, ma secoli fa era un’antica tenuta di campagna costruita secondo il classico stile rurale di fine Ottocento.

Si estende per oltre 35 ettari e ospita una grande varietà di piante rare, grasse e tropicali. Se desiderate organizzare una giornata all’aria aperta in Salento anche con gruppi di bambini, lo spazio riserva numerose offerte didattiche e occasioni per rilassarsi imparando.

Potrete immergervi in una miriade di luoghi verdi:

  • Il giardino roccioso, un’area circondata da antiche mura all’interno delle quali è stato ricreato un classico paesaggio sud-americano composto da oltre 80 varietà di agavi, 50 di opuntie e numerose specie di cactacee.
  • La serra di piante grasse e tropicali, realizzata in policarbonato, che accoglie 2000 piante provenienti da tutto il mondo.
  • Il giardino mediterraneo, una grande aiuola che ospita varie essenze mediterranee, come conifere, ginestre, ginepri, olearie, corbezzoli, mirti.
  • il laghetto naturale con papiri e ninfee, uno stagno che ospita anche piante acquatiche, come bambù, giacinti e iris.
  • Il roseto, in cui si trovano circa 100 varietà di rose e alcune damascene.
  • Il bosco dei lecci, che raccoglie alberi secolari, i quali favoriscono la crescita di funghi e tartufi.
  • Il borgo antico, la parte più autentica della masseria, risalente alla seconda metà del Settecento.
  • Il Giardino all’Italiana, in cui nelle mezze stagioni si possono ammirare circa 70 varietà di piante officinali.
  • Il Giardino dei semplici, un caratteristico spazio dove un tempo dimoravano mucche e vitelli, oggi popolato da diverse piante aromatiche.
  • Il Giardino dei profumi, che ospita piante e fiori dal profumo inebriante. Le aiuole sono bordate da violette di Parma, che trovano il loro periodo di fioritura tra marzo e aprile.
  • Il Giardino segreto, che custodisce in luoghi nascosti le piante più rare, tanto da generare emozione e stupore nel visitatore che le scopre per la prima volta.
  • La vecchia fattoria nel giardino segreto, un percorso faunistico ricco di animali da cortile e piante ornamentali.

Vivere la natura dovrebbe rappresentare una delle nostre priorità assolute, perché ci consente di ritrovare le sensazioni uniche che pensavamo di aver perso o dimenticato. La Cutura è una delle possibilità per passare una giornata all’aria aperta in Salento, connettendoci con la Terra ed esaltando i sensi.

DOVE SI TROVA

La Cutura si trova in contrada Cutura, a Giuggianello (LE).

Blog Blog

Leave a Reply: